La casa di Sara e Simone

Ieri notte Sara non ha dormito, ma non era la sua consueta insonnia legata alla preoccupazione di dover vigilare ogni respiro di suo figlio Simone, gravemente disabile. L’alba di questo 17 luglio era attesa con un’altra emozione: finalmente hanno avuto le chiavi della loro nuova casa al pian terreno. Continua a leggere “La casa di Sara e Simone”

Elena: un primo maggio da conquistare, insieme

“Noi caregiver abbiamo perso ogni dignità, è umiliante mostrarsi nel proprio dolore ma noi lo facciamo perché è l’unico modo per non farci sopraffare dal senso di vuoto, di fine del concetto terreno di vita.” Ad Elena Improta che svolge il mestiere meno riconosciuto, per cui è necessaria la maggiore dose di sopportazione e di forza, dedico il Primo Maggio. Continua a leggere “Elena: un primo maggio da conquistare, insieme”

Blog su WordPress.com.

Su ↑