Un abbraccio per Giovanna

“Spero che sia confermato l’ergastolo a questo uomo che non merita di essere nominato, anche se so che non restituirà una figlia alla sua mamma e un sorriso allegro al mondo. Resta e deve rimanere un abbraccio, oltre i simboli, che stringa non solo nel momento del bisogno, e protegga chi ha diritto alla felicità e all’amore.” Continua a leggere “Un abbraccio per Giovanna”

Annunci

Puck, dolce cane morsicatore

Aspettando la telefonata che ci avrebbe fatto capire se questo folle incrocio tra labrador e dalmata poteva continuare a condizionare le nostre vite, mi sono interrogata sulla complessità delle relazioni; sull’identità di un cane all’interno di una famiglia; sulla quantità infinita di ricordi che in un tempo, per natura inferiore, è riuscito a seminare nella nostra vita; su quella coda stanca che pure ha roteato; sulla sua volontà fino all’ultimo di unirci e mostrarsi per quello che è. Continua a leggere “Puck, dolce cane morsicatore”

La povertà non è un crimine!

Scrivo, mentre sento in sottofondo le voci delle donne e di un uomo anziano sulla sedia a rotelle: parlano con i poliziotti che vogliono sgomberare loro e le altre famiglie dello stabile occupato di via Cardinal Capranica, periferia nord di Roma. Scrivo perchè non posso fare altro, ma non riesco a fare altro, in questo momento in cui vorrei essere con loro, come quella parte della mia città che non dimentica di essere stata “aperta”. Continua a leggere “La povertà non è un crimine!”

Di Tracce tra Map e Jeff Buckley

Già da tempo ho capito quanto la vita sia un susseguirsi di segni che si rincorrono, perdono e ritrovano. Accade, spesso senza la nostra volontà diretta, di averne una conferma, così forte, da spiazzare ogni razionale concezione del destino. Basta poco, una canzone all’improvviso, un biglietto inatteso: la sorpresa dell’eco di persone e sensazioni che tornano dal passato, si scoprono nel presente e spingono verso il futuro. Ieri era la giornata dedicata alla presentazione di Map Magazine a Pesaro: in 12 ore le tracce si sono diffuse nell’aria, mista a sole e pioggia, in una sceneggiatura semplice nella quale non sono mancati più colpi di scena finali. Continua a leggere “Di Tracce tra Map e Jeff Buckley”

L’ignoranza è la barriera peggiore

La disabilità è un labirinto di diritti non garantiti nel quale, chi la vive direttamente, si destreggia ogni giorno. Non sono certo le parole o le reazioni adeguate di chi non è nella stessa condizione, a far trovare la strada per trasformare gli stretti sentieri in larghe strade comode, ma farebbero sentire meno soli coloro che li percorrono: indicherebbero un passaggio, alleggerirebbero le salite.” Continua a leggere “L’ignoranza è la barriera peggiore”

Lavorare gratis stanca

Professionisti della cultura, gestori di comprovata fama del patrimonio artistico, appassionati della fotografia, ci sarebbe un prestigioso incarico per voi: la direzione del Museo comunale di Arte moderna, dell’Informazione e della Fotografia di Senigallia. Si possono inviare le candidature al Comune fino al 10 luglio. Unico dettaglio: non sono previsti compensi. Lavoro gratis. Un ossimoro di prassi nel mondo della cultura che però ogni volta provoca una reazione di rabbia, soprattutto quando è un’amministrazione pubblica a promuoverne la normalità. Continua a leggere “Lavorare gratis stanca”

Cittadini : paletta, mascherina e poesia

Questa mattina mi ha colpito la frase su un foglio, appeso da un artista con una semplice molletta, in una delle strade più curate della città. La dedico a chi continua a lottare per rendere la poesia un principio per la realtà. Alla mia Roma che è gioia schiacciata tra i sassi; ai miei amici nella speranza che possano presto aprire le finestre, sentendo il profumo dei fiori e a Pesaro che è un punto di osservazione sano e pulito verso il resto del paese. Continua a leggere “Cittadini : paletta, mascherina e poesia”

I bambini disegnano ogni realtà

“L’odore del sole dove domina quello del disinfettante. E’ emerso ciò che mi ricorda, con le sue parole e con l’impegno, la mia amica Anna Maria Festa, in prima linea da 20 anni con l’associazione Amici di Marco D’Andrea. “Il bambino che arriva in ospedale è privato della sua realtà, portargliela attraverso un percorso creativo, condiviso, induce sia lui, sia la sua famiglia ad accettare meglio la nuova situazione.” Continua a leggere “I bambini disegnano ogni realtà”

Blog su WordPress.com.

Su ↑