A 3650 giorni dal terremoto: il futuro nella memoria

“Non si può e non si deve dimenticare. C’è il rischio che una tragedia possa superare l’altra anche nel ricordo, come se ci fosse una gara di memoria tra morti e distruzioni. Chi viene per ultimo passa avanti nell’attenzione. Ci sono le persone con le loro storie passate e presenti che rivendicano un futuro.” Continua a leggere “A 3650 giorni dal terremoto: il futuro nella memoria”

Blog su WordPress.com.

Su ↑