Al Marco Polo, il preside non si ferma mai

 La scuola deve lavorare sui contenuti, le metodologie, le prospettive. Nelle aule, i corridoi, gli spazi comuni nasce e cresce un progetto di società. Al Marco Polo siamo per l’accoglienza che è sinonimo di libertà, la condivisione, la creatività e quindi anche un po’ per la confusione. Il silenzio assoluto in un istituto con 1600 studenti, sarebbe la morte civile” Continua a leggere “Al Marco Polo, il preside non si ferma mai”

Maria Fatima e la scuola di tutti

“Ora il mio impegno, essendo aumentate le difficoltà burocratiche e cambiate le politiche per l’accoglienza, è fare diplomare e lavorare il maggior numero possibile, per consentire che rimangano in quello che considerano il loro paese. Spero che le nostre strutture alberghiere e turistiche vedano tra i tavoli, in cucina, all’accoglienza gli studenti migliori della nostra scuola, tra loro, chi è partito da lontano con il sogno di studiare per cambiare la propria vita e lo ha realizzato.” Continua a leggere “Maria Fatima e la scuola di tutti”

Quando non è solo una recita

Le mani applaudono la gioia, la bravura, la spensieratezza, la topina, i lupi, le Tartarughe, la gimkana impossibile di incastri di prove e di orari che non coincidono mai, le scenografie e i costumi: la fatica di una scuola che resiste e che continua a lanciare messaggi positivi, utilizzando la magia di suoni, parole, rumori reali del teatro per coprire e salvare dalla tempesta che sembra circondarci. Continua a leggere “Quando non è solo una recita”

Blog su WordPress.com.

Su ↑